Via Ticino, 5 - Cusano Mil. - Tel.: 02.6192042 | HOME Rubriche I rimedi naturali nelle patologie invernali in pediatria
I rimedi naturali nelle patologie invernali in pediatria
Con l’arrivo della stagione fredda, numerosi virus fanno la loro comparsa e affliggono le giornate dei nostri bambini. Sono questi fastidiosi microrganismi i veri responsabili delle malattie influenzali e respiratorie chele mamme si apprestano a fronteggiare. Forse non tutti sanno che per distruggere questi microrganismi non esistono farmaci. Gli unici rimedi a nostra disposizione per tenere sotto controllo le malattie da raffreddamento sono quelli in grado di alleviarne i sintomi.
Riniti, tosse secca o catarrale, bronchiti, febbre sono soltanto alcuni dei più comuni sintomi di queste patologie, cosiddette “invernali”, e la loro comparsa rappresenta un meccanismo di difesa da parte dell’organismo.
L’unico vero modo per tutelare i bambini da questi microrganismi è quello di sottoporli ad una sana prevenzione. Questa possibilità ci viene offerta dalla natura che, premurosa come tutte le mamme, ci mette a disposizione numerose piante ricche di principi attivi preziosi per il benessere dei bambini.
Numerosi sono oggi in commercio i fitoterapici che ci aiutano in questo compito, primi fra tutti sono i preparati a base di echinacea, rosa canina (fonte di vitamina c), ribes, nigrum, acerola. Sono preparati che aiutano a potenziare con efficacia le difese immunitarie, rendendo l’organismo dei più piccoli terreno sfavorevole per il proliferare dei virus.
Nella nostra farmacia questi rimedi sono presenti nelle più svariate forme farmaceutiche (sciroppi, gocce ecc.) opportunamente elaborate nel sapore per renderne più gradevole la somministrazione ai bambini.
Anche la propoli (sostanza resinosa raccolta dalle api operaie) trova applicazione nell’attivazione delle difese dell’organismo in età infantile, anche se il suo principale impiego è come disinfettante e antinfiammatorio delle prime vie respiratorie e del cavo orale, anche quando la comparsa dei sintomi è già manifesta.

Dott.ssa Vittoria Caracciolo