BANDO DI GARA D’APPALTO FORNITURA PRODOTTI FARMACEUTICI E PARAFARMACEUTICI

BANDO DI GARA D’APPALTO FORNITURA PRODOTTI FARMACEUTICI E PARAFARMACEUTICI

BANDO DI GARA D’APPALTO
PER L’AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI PRODOTTI FARMACEUTICI E PARAFARMACEUTICI PER IL NORMALE APPROVVIGIONAMENTO DELLE FARMACIE GESTITE DA AMF S.P.A. DI CINISELLO BALSAMO, ASF DI BRESSO E ASFC DI CUSANO MILANINO
SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE
I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO
Azienda Multiservizi Farmacie S.p.A., Via Verga n. 113, cap. 20092, Cinisello Balsamo (MI), C.F./P.I.V.A. 07945280969, telefono 02 6175179 – fax 02 61290442; e mail: segreteria@amf-cinisello.it
Indirizzo (i) internet: Amministrazione aggiudicatrice: http://www.amf-cinisello.it
Profilo di committente: http://www.amf-cinisello.it
Ulteriori informazioni sono disponibili presso: I punti di contatto sopra indicati.
Il capitolato d’oneri e la documentazione complementare (inclusi i documenti per il dialogo competitivo e per il sistema dinamico di acquisizione) sono disponibili presso: I punti di contatto sopra indicati.
Le offerte o le domande di partecipazione vanno inviate a: I punti di contatto sopra indicati.
I.2) TIPO DI AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE
Società per Azioni.
I.3) PRINCIPALI SETTORI DI ATTIVITÀ
Salute
I.4) CONCESSIONE DI UN APPALTO A NOME DI ALTRE AMMINISTRAZIONI AGGIUDICATRICI
L’amministrazione aggiudicatrice acquista per conto di altre amministrazioni aggiudicatrici: No. Si segnala tuttavia che l’aggiudicatario sarà chiamato a stipulare una convenzione che prevede l’adesione di ASFC di Cusano Milanino e ASF di Bresso. Parte della fornitura, infatti, dovrà essere eseguita presso le Farmacie Comunali gestite dai due Enti medesimi.
SEZIONE II: OGGETTO DELL’APPALTO
II.1) DESCRIZIONE
II.1.1) DENOMINAZIONE CONFERITA ALL’APPALTO DELL’AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE: Procedura aperta per l’affidamento della fornitura di prodotti farmaceutici e parafarmaceutici per il normale approvvigionamento delle farmacie gestite da AMF S.p.a. di Cinisello Balsamo, ASF di Bresso e ASFC di Cusano Milanino
II.1.2) TIPO DI APPALTO E LUOGO DI CONSEGNA O DI ESECUZIONE:
Fornitura.
Luogo principale di esecuzione dei lavori, di consegna delle forniture o di prestazione dei servizi: Comuno di Cinisello Balsamo, Bresso e Cusano Milanino. In particolare, la fornitura deve essere garantita alle Farmacie Comunali elencate all’art. 1 del Capitolato Speciale d’Appalto.
Codice NUTS: ITC45
II.1.3) INFORMAZIONI SUGLI APPALTI PUBBLICI, L’ACCORDO QUADRO O IL SISTEMA DINAMICO DI ACQUISIZIONE (SDA)
L’avviso riguarda un appalto pubblico.
II.1.4) INFORMAZIONI RELATIVE ALL’ACCORDO QUADRO

II.1.5) BREVE DESCRIZIONE DELL’APPALTO O DEGLI ACQUISTI:
Oggetto della gara è la fornitura, per il normale approvvigionamento delle Farmacie dei Comuni di Bresso, Cinisello Balsamo e Cusano Milanino, dei seguenti prodotti:
 specialità medicinali per uso umano e per uso veterinario (inclusi quelli distribuiti dall’ASL, attraverso il cd doppio canale);
 specialità omeopatiche;
 preparazioni galeniche;
 sostanze per preparazioni magistrali;
 Kit per la ricerca del sangue occulto nelle feci (compreso il servizio di ritiro dei campioni dalla Farmacia Comunale ed il successivo trasporto all’ASL competente);
 Servizio ricariche bombole O2 e messa a norma;
 Ausili per incontinenti distribuiti dall’ASL competente;
 parafarmaci.
II.1.6) VOCABOLARIO COMUNE PER GLI APPALTI (CPV)
Oggetto principale: 33680000 – 3 (medicinali vari)
II.1.7) INFORMAZIONI RELATIVE ALL’ACCORDO SUGLI APPALTI PUBBLICI (AAP)
L’appalto è disciplinato dall’accordo sugli appalti pubblici (AAP): Si
II.1.8) LOTTI
Questo appalto è suddiviso in lotti: no
II.1.9) INFORMAZIONI SULLE VARIANTI
Ammissibilità di varianti: No
II.2) QUANTITATIVO O ENTITÀ DELL’APPALTO
II.2.1) QUANTITATIVO O ENTITÀ TOTALE
IMPORTO COMPLESSIVO DELL’APPALTO (COMPRENSIVO DI IMPORTO LAVORI E ONERI PER LA SICUREZZA): euro 3.300.000,00 (tremilionitrecentomila/00) IVA esclusa.
II.2.2) OPZIONI
Opzioni: No
II.2.3) INFORMAZIONI SUI RINNOVI
L’appalto è oggetto di rinnovo: No
II.3) DURATA DELL’APPALTO O TERMINE DI ESECUZIONE
3 anni, a partire dal giorno 1 Gennaio 2016 fino al 31 Dicembre 2018.
SEZIONE III: INFORMAZIONI DI CARATTERE GIURIDICO, ECONOMICO, FINANZIARIO E TECNICO
III.1) CONDIZIONI RELATIVE ALL’APPALTO
III.1.1) CAUZIONI E GARANZIE RICHIESTE:
L’offerta dovrà essere corredata, a pena di esclusione, secondo quanto meglio disciplinato nel disciplinare di gara:
a) da una garanzia provvisoria di importo pari ad Euro 20.000 sotto forma di cauzione o di fideiussione, a scelta dell’offerente.
La cauzione può essere costituita, a scelta dell’offerente, in contanti o in titoli del debito pubblico garantiti dallo Stato al corso del giorno del deposito, presso una sezione di tesoreria provinciale o presso le aziende autorizzate, a titolo di pegno a favore di Azienda Multiservizi Farmacie S.p.A.
La fideiussione, a scelta dell’offerente, può essere bancaria o assicurativa o rilasciata dagli intermediari finanziari iscritti nell’albo di cui all’articolo 106 del decreto legislativo 1° settembre 1993, n. 385, che svolgono in via esclusiva o prevalente attività di rilascio di garanzie e che sono sottoposti a revisione contabile da parte di una società di revisione iscritta nell’albo previsto dall’articolo 161 del decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58. La fideiussione deve prevedere espressamente la rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale, la rinuncia all’eccezione di cui all’articolo 1957, comma 2, del codice civile, nonché l’operatività della garanzia medesima entro quindici giorni, a semplice richiesta scritta della stazione appaltante.
La garanzia provvisoria deve avere validità per almeno centoventi giorni dalla data di presentazione dell’offerta.
La garanzia copre la mancata sottoscrizione del contratto per fatto dell’affidatario ed è svincolata automaticamente al momento della sottoscrizione del contratto medesimo.
L’importo della garanzia è ridotto del cinquanta per cento per gli operatori economici ai quali venga rilasciata, da organismi accreditati, ai sensi delle norme europee della serie UNI CEI EN 45000 e della serie UNI CEI EN ISO/IEC 17000, la certificazione del sistema di qualità conforme alle norme europee della serie UNI CEI ISO 9000.

b) dalla dichiarazione di un istituto bancario, oppure di una compagnia di assicurazione, oppure, di un intermediario finanziario iscritto nell’elenco speciale di cui all’art. 107 del D.Lgs. 385/1993, contenente l’impegno a rilasciare, qualora il concorrente risultasse affidatario, una fideiussione o polizza assicurativa, relativa alla cauzione definitiva di importo pari ad Euro 60.000,00.

i) pena la decadenza dall’affidamento e le altre conseguenze previste dalla normativa vigente, l’aggiudicatario dovrà fornire:
a) una garanzia fideiussoria definitiva di importo pari ad Euro 60.000.
La garanzia fideiussoria, a scelta dell’offerente, può essere bancaria o assicurativa o rilasciata dagli intermediari finanziari iscritti nell’albo di cui all’articolo 106 del decreto legislativo 1° settembre 1993, n. 385, che svolgono in via esclusiva o prevalente attività di rilascio di garanzie e che sono sottoposti a revisione contabile da parte di una società di revisione iscritta nell’albo previsto dall’articolo 161 del decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58.
La garanzia deve prevedere espressamente la rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale, la rinuncia all’eccezione di cui all’articolo 1957, comma 2, del codice civile, nonché l’operatività della garanzia medesima entro quindici giorni, a semplice richiesta scritta della stazione appaltante.
La garanzia copre gli oneri per il mancato od inesatto adempimento e cessa di avere effetto solo alla data di emissione del certificato di conformità.
III.1.2) PRINCIPALI MODALITÀ DI FINANZIAMENTO E DI PAGAMENTO E/O RIFERIMENTI ALLE DISPOSIZIONI APPLICABILI IN MATERIA:
/
III.1.3) FORMA GIURIDICA CHE DOVRÀ ASSUMERE L’EVENTUALE RAGGRUPPAMENTO DI OPERATORI ECONOMICI AGGIUDICATARIO DELL’APPALTO: tutte quelle previste dall’ordinamento.
III.1.4) ALTRE CONDIZIONI PARTICOLARI:
La realizzazione dell’appalto è soggetta a condizioni particolari: No.
III.2) CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE
III.2.1) SITUAZIONE PERSONALE DEGLI OPERATORI ECONOMICI, INCLUSI I REQUISITI RELATIVI ALL’ISCRIZIONE NELL’ALBO PROFESSIONALE O NEL REGISTRO COMMERCIALE
Informazioni e formalità necessarie per valutare la conformità ai requisiti:
Sono ammessi a partecipare alla gara tutti i soggetti, singoli o associati, di cui all’art. 34, comma 1, del d.Lgs. 163/2006, nei limiti di cui agli artt. 36, comma 5, e 37, comma 7, del D.Lgs. 163/2006, nonché gli operatori economici stabiliti in stati diversi dall’Italia, nel rispetto di quanto previsto dall’art. 47 del D.Lgs. 163/2006, in possesso dei requisiti di seguito indicati.
Ai fini della partecipazione alla presente procedura, ciascun concorrente deve essere in possesso dei requisii di ordine morale di cui all’art. 38 del D.Lgs. 163/06. Il possesso di tali requisiti potrà essere autocertificato presentando la dichiarazione di cui all’art. 10 del Disciplinare di Gara.
III.2.2) CAPACITÀ ECONOMICA E FINANZIARIA
Informazioni e formalità necessarie per valutare la conformità ai requisiti:
Si rinvia a quanto previsto al successivo punto III.2.3).
III.2.3) CAPACITÀ TECNICA
Informazioni e formalità necessarie per valutare la conformità ai requisiti:
Potranno partecipare alla gara esclusivamente i concorrenti in possesso di tutti i requisiti di seguito indicati:
a) regolare esecuzione, nel triennio antecedente alla pubblicazione del presente bando, di almeno un servizio di fornitura di medicinali, per un importo annuo almeno pari ad Euro 700.000,00 (settecentomila/00).
b) Convenzione con l’ASL competente per l’approvvigionamento dei medicinali distribuiti dal Servizio Sanitario (cd. doppio canale di distribuzione) e degli ausili per incontinenti.
SEZIONE IV: PROCEDURA
IV.1) TIPO DI PROCEDURA
IV.1.1) TIPO DI PROCEDURA: Aperta
IV.1.2) LIMITI AL NUMERO DI OPERATORI HE SARANNO INVITATI A PRESENTARE UN’OFFERTA
/
IV.1.3) RIDUZIONE DEL NUMERO DI OPERATORI DURANTE IL NEGOZIATO O IL DIALOGO
/
IV.2) CRITERI DI AGGIUDICAZIONE
IV.2.1) CRITERI DI AGGIUDICAZIONE
Offerta Economicamente più vantaggiosa.
IV.2.2) INFORMAZIONI SULL’ASTA ELETTRONICA
Ricorso ad un’asta elettronica: No
IV.3) INFORMAZIONI DI CARATTERE AMMINISTRATIVO
IV.3.1) NUMERO DI RIFERIMENTO ATTRIBUITO AL DOSSIER DALL’AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE: /
IV.3.2) PUBBLICAZIONI PRECEDENTI RELATIVE ALLO STESSO APPALTO: /
IV.3.4) TERMINE PER IL RICEVIMENTO DELLE OFFERTE O DELLE DOMANDE DI PARTECIPAZIONE
23 Dicembre 2015, h. 12.00
IV.3.6) LINGUE UTILIZZABILI PER LA PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE O DELLE DOMANDE DI PARTECIPAZIONE
Italiano
IV.3.7) PERIODO MINIMO DURANTE IL QUALE L’OFFERENTE È VINCOLATO DALLA PROPRIA OFFERTA
Durata in giorni: 180 (dal termine ultimo per il ricevimento delle offerte).
IV.3.8) MODALITÀ DI APERTURA DELLE OFFERTE
Informazioni contenute nel disciplinare di gara
SEZIONE VI: ALTRE INFORMAZIONI
VI.1) INFORMAZIONI SULLA PERIODICITÀ
Si tratta di un appalto periodico: No
VI.2) INFORMAZIONI SUI FONDI DELL’UNIONE EUROPEA
L’appalto è connesso ad un progetto e/o programma finanziato da fondi dell’Unione Europea: no
VI.3) INFORMAZIONI COMPLEMENTARI
a) i soggetti interessati a concorrere per l’affidamento dei lavori di cui alla presente procedura di gara dovranno far pervenire, a pena di esclusione, a Azienda Multiservizi Farmacie S.p.A., Via Verga n. 113, cap. 20092, Cinisello Balsamo – Italia, entro il termine perentorio di cui al precedente punto IV.3.4), l’offerta corredata di ogni documento così come elencato e descritto nel disciplinare di gara;
b) Responsabile Unico del Procedimento: Pasquale Lacagnina;
c) CIG Master: 6466405636;
d) La Committente si riserva, a suo insindacabile giudizio, di richiedere ai concorrenti chiarimenti in ordine alla documentazione presentata;
e) In caso di una sola offerta valida, la committente si riserva, sin d’ora, di procedere ad aggiudicazione, sempre che l’offerta sia ritenuta conveniente o idonea in relazione all’oggetto del contratto;
f) ai sensi e per gli effetti dell’art. 79 del D.Lgs 163/2006, il concorrente ha l’obbligo di dichiarare, al momento della partecipazione alla presente procedura, di gara il domicilio eletto per le comunicazioni ed il numero di fax ai fini dell’invio delle stesse, corredato dall’espressa autorizzazione al suo utilizzo ai fini della validità delle comunicazioni di cui all’art. 79 del D.Lgs 163/2006 (in caso di raggruppamento temporaneo/consorzio ordinario di concorrenti costituiti o costituendi, occorre indicare il domicilio ed il numero di fax della sola mandataria/capogruppo);
g) per quanto non precisato e contenuto nel presente bando di gara, si rinvia espressamente alle previsioni del D.Lgs 163/2006 e del D.P.R. 207/2010, in quanto applicabili;
h) ove sia necessario procedere alla verifica di anomalia delle offerte, saranno contemporaneamente invitate a presentare le giustificazioni i concorrenti classificatisi ai primi cinque posti in graduatoria;
i) La mancanza, l’incompletezza e ogni altra irregolarità essenziale degli elementi e delle dichiarazioni sostitutive, obbliga il concorrente che vi ha dato causa al pagamento, in favore della committente, della sanzione pecuniaria in misura pari a 3.300 euro, corrispondente all’uno per mille dell’importo a base di gara, il cui versamento è garantito dalla cauzione provvisoria;
j) nel caso di cui alla precedente lettera i), la committente assegna al concorrente un termine, non superiore a dieci giorni, perché siano rese, integrate o regolarizzate le dichiarazioni necessarie, indicandone il contenuto e i soggetti che le devono rendere. In caso di inutile decorso di tale termine, il concorrente è escluso dalla gara;
k) ogni variazione che intervenga, anche in conseguenza di una pronuncia giurisdizionale, successivamente alla fase di ammissione, regolarizzazione o esclusione delle offerte non rileva ai fini del calcolo di medie nella procedura, né per l’individuazione della soglia di anomalia delle offerte;
l) In applicazione delle disposizioni recate dal combinato disposto dell’art. 6bis del D. lgs. 163/2006 e della Deliberazione n. 111 del 20.12.2012, che prevede la verifica dei requisiti autodichiarati a mezzo del sistema telematico AVCPASS gestito dall’ANAC, gli operatori economici partecipanti alla presente procedura selettiva, devono registrarsi presso l’albo telematico denominato PASS OE (Operatore Economico) al fine della produzione del documento PASSOE riferito alla presente procedura di gara;
m) In ottemperanza all’art. 34, comma 35 del D.L. 179/2012 convertito in L. 17.12.2012 n.221, i soggetti aggiudicatari della presente procedura al rimborso in favore della committente delle spese di pubblicazione dell’estratto del bando sulla stampa periodica, verosimilmente stimato in € 3.000,00
VI.4) PROCEDURE DI RICORSO
VI.4.1) ORGANISMO RESPONSABILE DELLE PROCEDURE DI RICORSO
Tribunale Amministrativo Regionale per la Lombardia, sede di Milano, via Filippo Corridoni, 39 cap. 20122- tel. 02/76053201- Indirizzo Internet (URL): www.giustizia-amministrativa.it;
VI.4.2) PRESENTAZIONE DI RICORSI
Informazioni precise sui termini di presentazione dei ricorsi:
previa eventuale comunicazione di voler proporre ricordo giurisdizionale, ai sensi dell’art. 243-bis del D.Lgs. 163/2006;
a) entro 30 giorni dalla pubblicazione del presente Bando di Gara, qualora autonomamente lesivo, ai sensi dell’art. 120, comma 5, del D.Lgs. 104/2010;
b) entro 30 giorni dalla ricezione della comunicazione degli atti di cui all’art. 79 del D.Lgs. 163/2006, ai sensi dell’art. 120, comma 5, del D.Lgs. 104/2010;
c) entro 30 giorni, in ogni altro caso, dalla conoscenza dell’atto, ai sensi dell’art. 120, comma 5, del D.Lgs. 104/2010.
VI.4.3) SERVIZIO PRESSO IL QUALE SONO DISPONIBILI INFORMAZIONI SULLA PRESENTAZIONE DEI RICORSI: /
VI.5) DATA DI SPEDIZIONE DEL PRESENTE AVVISO: _____________
Pasquale Lacagnina
(Responsabile unico del procedimento)

Prenotazione prodotto